Due parole su di me e sul mio metodo


Chi sono

H o intrapreso un percorso di studi che mi ha portata a viaggiare in diverse città italiane ed europee. Attraverso i miei viaggi ho costruito una rete preziosa di incontri umani e professionali che hanno nutrito la mia vita e accresciuto la mia curiosità professionale.

Il mio lavoro rappresenta per me soprattutto una passione che vivo con gratitudine, curiosità ed impegno.

La vita mi ha insegnato ad aver grande rispetto del dolore. Le esperienze personali e professionali che ho vissuto mi hanno portata a costruire una solida fiducia nelle potenzialità e nelle risorse che ogni essere umano possiede.


Hobbies interessi e curiosità

P ratico il qi gong e amo camminare e nuotare. Mi piace andare al cinema ai concerti e viaggiare in buona compagnia.

Adoro gli animali.

Sono incuriosita dalla pratica delle costellazioni familiari; inoltre mi appassiona lo studio delle neuroscienze.

Il mio metodo

A ttraverso progetti individuali personalizzati, accompagno i miei clienti in un percorso di ridefinizione di significati delle esperienze dolorose vissute che consentano di utilizzare i nuovi significati delle esperienze stesse come risorsa invece di continuare a subirne il ricordo come un limite.

A spetti teorici: Il metodo che scelgo di utilizzare ogni giorno nel mio lavoro è il risultato di una formazione complessa cresciuta nel tempo.

A Padova ho approfondito gli aspetti della teoria psicodinamica e i fondamenti della psicoanalisi all'università.

A Tubinga e Colonia (Germania) ho approfondito gli aspetti della teoria cognitivo comportamentale delle neuroscienze e della psico neurobiologia comportamentale;

A Roma ho approfondito gli aspetti della psicoanalisi applicati a tematiche quali la malattia, la paura della morte; l'accompagnamento alla morte; l'elaborazione del lutto;

A Milano ho approfondito gli aspetti teorici cognitivo comportamentali applicati alla conduzione di gruppi auto aiuto in percorsi di ritorno alla vita dopo l'esperienza di grave malattia, soprattutto con donne operate di tumore al seno;

A Bologna ho imparato la teoria sistemica che rappresenta il terreno base sul quale mi muovo nel mio lavoro;

Sempre a Bologna ho appreso le nozioni di preparazione di relazioni tecniche di parte.

A San Pancrazio (Pr) sto approfondendo la conoscenza delle costellazioni familiari.


Pensieri:

Esiste sempre un azione correttiva che può essere messa  in atto

Esiste sempre la possibilità di aggiustare ciò che può essere aggiustato per il bene della propria vita 

Esiste sempre la possibilità di trasformare il dolore anche il più atroce, in un esperienza di crescita e di valore.

Esiste sempre la possibilità di lasciare andare ciò che non serve più alla propria vita e lasciar spazio al nuovo

Il cambiamento è possibile 

Il momento in cui la notte è più buia, è il momento più vicino all alba 

Esiste un potenziale da scoprire all interno di ogni essere umano.


Carmen Consoli " Guarda l'Alba"

"Guarda l'alba che ci insegna a sorridere

Quasi sembra che ci inviti a rinascere,

Tutto inizia, invecchia, cambia forma 

L'amore tutto si trasforma,

Persino il dolore più atroce si addomestica 

Tutto inizia, invecchia, cambia forma

L'amore tutto si trasforma 

Nel chiudersi un fiore al tramonto si rigenera "

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi